6 Domande Che Gli Hacker NON Vorrebbero Che Tu Ti Facessi

6 Domande Che Gli Hacker NON Vorrebbero Che Tu Ti Facessi

Tempo Di Lettura

2 min + 5 min di video

IL CYBERCRIME IN ITALIA

In Italia (fonte “il Sole 24 ore” del 22/10/2018) ogni giorno si denunciano 450 crimini informatici. Considerando quelli che non vengono denunciati (si, anche il Cryptolocker che hai preso te e che non hai segnalato alla Polizia è un crimine informatico) penso che se dicessimo 1000/1500 al giorno non andremmo lontano dal vero.

Lì fuori c’è quindi un esercito di criminali che al posto di rubarti il portafoglio vogliono rubarti soldi e dati digitali. Ma il pericolo non è minore,… anzi.

Ma è proprio inevitabile caderne vittime? Non si può fare niente per proteggere i nostri dati?

DUE TIPI DI SICUREZZA

Ci sono due tipi di sicurezza che potremmo mettere in pista:

  • sicurezza “attiva
  • sicurezza “passiva

queste sono definizioni che mi sono inventato io e che non hanno il bollino di qualche libro o manuale.

Nascono comunque dalla mia esperienza più che ventennale, che ha fatto si di essere una delle prime aziende a portare in Italia Malwarebytes (soluzione leader nel contrasto ai malware ed ai ransomware), ben prima che venisse distribuito sul nostro territorio.

Con sicurezza “attiva” intendo tutte quelle soluzioni di antivirus, antimalware, antiransomware, firewall… che “attivamente” contrastano l’azione dei software malevoli.

Con sicurezza “passiva” mi riferisco invece ai diversi modi con cui si possono mettere al sicuro i propri dati e le proprie applicazioni attraverso backup e disaster recovery.

LE 6 DOMANDE

Nel video che segue, dal titolo “Sicuro di essere al sicuro?” ti suggerisco 6 domande da porti, o da porre a chi gestisce la tua informatica, per capire se il tuo ambiente è veramente al sicuro.

Sono 6 domande che ogni hacker NON vorrebbe che tu ti facessi, in modo da poterti mettere in ginocchio quando vuole.

Rendiamogli la vita un po più complicata!

E ricorda… che se anche l’informatica non è il vostro lavoro NON potete lavorare senza l’informatica!!!

SICURO DI ESSERE AL SICURO?

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*